Logo di Babylon 5

Notizie nel font di B5

linea grigia
Stephen Furst.

- Ci ha lasciato anche l'indimenticabile Stephen Furst -

Il 17 giugno 2017, Stephen Furst, divenuto celebre nella serie per l'interpretazione del Centauri Vir Cotto, è deceduto all'età di 63 anni in seguito a complicazioni per il diabete.
Al momento non vi sono altre notizie. Un ricordo della vita e della carriera di questo attore nell'apposita pagina che onora i troppi interpreti della serie che ci hanno lasciato così prematuramente.
Di lui abbiamo un ricordo ancora fresco quando avemmo il piacere di sentirlo dal vivo durante una sua apparizione ad una convention italiana di fantascienza di qualche anno fa. Stephen era uno spirito gioviale e molto brillante e ci mancherà, anche per questo e per averlo conosciuto di persona, forse più di tutti gli altri.
L'ennesima triste notizia che fa a pezzi il cuore di tutti gli appassionati, come noi, di questa fantastica ma sfortunata serie televisiva di fantascienza.

linea grigia
Jerry Doyle.

- L'improvvisa scomparsa di Jerry Doyle -

Il 27 luglio 2016, improvvisamente, Jerry Doyle, conosciuto da tutti i fan della serie Babylon 5 per il suo ruolo come capo della sicurezza Michael Garibaldi, è deceduto all'età di 60 anni nella sua casa di Las Vegas.
Al momento non vi sono altre notizie. Un ricordo della vita e della carriera di questo attore nell'apposita pagina che onora i troppi interpreti della serie che ci hanno lasciato così prematuramente.
Un'altra triste notizia che fa a pezzi il cuore di tutti gli appassionati, come noi, di questa fantastica ma sfortunata serie televisiva di fantascienza.

linea grigia
J. Michael Straczynski.

- Michael Straczynski annuncia che il film di B5 potrebbe arrivare nel 2016 -

J. Michael Straczynski ha annunciato, durante la ComiCon tenutasi ad agosto 2014, che la Warner Bros. sta valutando assieme a lui la possibilità di riportare una delle sue più importanti creazioni, Babylon 5, nella forma di un film ad alto budget.
Straczynsky ha dichiarato che sta lavorando ad una sceneggiatura per un film su Babylon 5 e che dovrebbe completarla nel 2015 per far partire la produzione nel 2016.
Al momento non vi sarebbe ancora una luce verde per l'inizio della produzione ma, Straczynski spera che la Warner Bros. - che aveva prodotto la serie televisiva di successo nel periodo 1994-1998 - possa saltare su questo treno. Le buone notizie per i fan sono che, se anche la Warner Bros. non accettasse, Straczynski dice che potrà produrre lui il film per mezzo della sua compagnia Studio JMS, una casa di produzione che egli ha formato nel 2012 per aiutare a sviluppare serie televisive, film e fumetti.
Straczynski non è estraneo al lavoro nel cinema, avendo precedentemente scritto delle sceneggiature iniziali per Ninja Assassin, Thor and World War Z, ed egli ha pianificato di lasciare la storia originale di Babylon 5 così com'è.
Il nuovo Babylon 5 sarà un reboot, prendendo le idee originali e raccontando una nuova storia. Straczynski preferirebbe vedere alcuni volti familiari ritornare in nuovi ruoli; nello specifico ha dichiarato: "amerei vedere Bruce (Boxleitner) come Presidente dell'Alleanza Terrestre."
Tutti i precedenti tentativi, fatti dalla fine degli anni '90 fino a metà degli anni 2000, di portare Babylon 5 sul grande schermo sono falliti anche se tutti questi erano basati sul proseguire le storie con i personaggi esistenti nella serie (e non erano stati in grado di essere finanziati). Ma con il proprio studio e una vera nuova idea di lanciare un potenziale nuovo universo di Babylon 5, questo progetto potrebbe finalmente ricevere il giusto interesse.
Il momento potrebbe essere quello buono per un progetto da 80-100 milioni di dollari che potrebbe attrarre un vasto pubblico. La fantascienza sta vivendo una nuova era di successo con film come 'Guardiani della Galassia' della Marvel o il rilancio della serie di 'Guerre Stellari' e con il nuovo 'Star Trek' del 2016.

linea grigia
Il logo di RAI4.

- Tutta la serie in italiano su RAI4 dal 1° ottobre 2012! -

Per la prima volta tutta la serie, con le cinque stagioni assieme agli episodi mancanti rimasti inediti e nel giusto ordine cronologico, è stata trasmessa in chiaro sul canale digitale RAI4. Un grazie ai responsabili di questo canale che si è messo in evidenza come il 'vero' canale fantascientifico italiano. Rimane soltanto l'amaro in bocca che questo sia accaduto dieci anni dopo la prima programmazione (disgraziata!) della RAI e a ben 14 dalla conclusione della serie...

linea grigia
La copertina (Credit: Satellite) del numero della rivista dedicata a B5.

- Hanno parlato di noi! -

- Fiction TV - un bellissimo articolo dedicato alla nostra serie. Intitolato "La Serie infinita" "arriva su Jimmy la serie che, combinando azione, avventura, dramma ed effetti speciali all'avanguardia, è diventata un classico della fantascienza contemporanea, apprezzata in tutto il mondo... Completano l'articolo numerose foto, magari un po' anticipatrici di episodi futuri, una scheda sulla stazione ed una sugli effetti digitali.

linea grigia
La copertina (Credit: Fiction TV) del numero della rivista dedicata a B5.

- B5 anche sulla rivista Satellite -

Satellite ha dedicato un articolo a Babylon 5 nello spazio "Serie TV novità".
"Mai visti prima" - "A febbraio partono ben cinque serie tv inedite e tre seconde stagioni. In più Jimmy propone tutto Babylon 5 ridoppiato e nell'esatto ordine episodico"

linea grigia

- Babylon 5 su Jimmy è andato in onda dal 12 febbraio 2007 -

Finalmente Canal Jimmy ha acquistato la serie, nella sua interezza, l'ha tradotta, e trasmessa in prima serata, sul suo canale satellitare. Per quanto riguarda il doppiaggio esso è stato rifatto completamente da capo e speriamo che abbiano fatto un lavoro migliore di quelli della Warner per l'uscita in dvd del primo cofanetto della prima stagione...
Purtroppo il canale era compreso nel pacchetto Sky quindi a pagamento ma così la serie, almeno una volta, è stata vista in tutta la sua interezza.

linea grigia
La copertina (Credit: Delos Book) del libro 'Babylon 5' di Luigi Rosa.

- Primo libro in italiano sulla serie! -

Uscito nel 2007 a cura di Delos Books (collana I Telenauti curata da Angelica Tintori) il libro di Luigi Rosa su questa intrigante serie televisiva.
So che può sembrare strano che Luigi Rosa, il creatore di Hypertrek e grande appassionato di fantascienza e di Star Trek in particolare, scriva un libro su Babylon 5. È una sfida che ha accettato con gratitudine verso chi ha creduto che potesse riuscirci. Di sicuro non è un libro scritto da un trekker, anzi!
Sue testuali parole: "Sono piu' babiloniano di quello che tu possa pensare. Per dirne una, ho INSISTITO con la responsabile di testata perche' fosse scritto nel modo piu' chiaro possibile senza beccarsi denunce che DS9 ha copiato da B5."

linea grigia
Nell'illustrazione (Credit: Warner Home Video), la copertina del DVD italiano di 'La Leggenda dei Ranger'.

- Legend of the Rangers in DVD -

Finalmente il 23 novembre 2005 è uscito anche in Italia in DVD l'ultimo film-TV di Babylon 5 "La Leggenda dei Rangers". L'audio è in Dolby Digital e lo troviamo in tre lingue: italiano inglese e francese. La durata del DVD è di 86 minuti ed il formato è il 16:9. Non vi è nel DVD nessun speciale. Anche il doppiaggio in italiano è lo stesso già sentito su Tele+ e quindi effettivamente non è un gran che. La qualità video è buona ma non eccelsa. Certo, l'ultima creazione di JMS nell'universo di Babylon 5 non può mancare nella videoteca di un appassionato della serie ma francamente la Warner Italia non si è sprecata troppo nella realizzazione. Questo doveva essere il Tv-movie che avrebbe dato il via alla nuova serie basata sui Rangers ma poi, purtroppo, non c'è stato nessun seguito.

linea grigia

- Il film 'The Memory of Shadow' non si fa più! -

Purtroppo la notizia circolava già nell'aria da alcuni giorni ma il 26 febbraio 2005 proprio JMS ha confermato, con una lettera postata nel newsgroup di Babylon 5, che l'atteso primo film cinematografico ambientato nell'universo di B5 non si faceva più! I problemi sorti con la Warner per la realizzazione del film sembrano essere stati relativi agli attori che sarebbero stati impiegati. In sostanza, se ci fossero stati nomi di richiamo la Warner sarebbe intervenuta anche in termini finanziari altrimenti niente. La società, di cui JMS non fa il nome, che si era fatta avanti acquisendo i diritti da JMS ha provato fino al dicembre 2004 a racimolare i fondi ed alcuni passi importanti erano già stati fatti (contattare gli attori, scegliere il regista, prenotare gli studi cinematografici a Londra...) ma alla fine non erano riusciti a concludere. Comunque JMS afferma nella lettera che ci sono già stati in passato ed altri ve ne saranno in futuro di tentativi di portare B5 sul grande schermo e che lui farà tutto quello che è in suo potere per assicurarsi che quello che vedremo sia quello che i fan e lui stesso si aspettano, niente di meno. Insomma sembra di capire che la Warner abbia dovuto cedere alla protesta dei fan ma che alla fine questo abbia reso impossibile realizzare il film...

linea grigia

Link ai Nostri Caduti
(Lista degli attori che ci hanno lasciato...)

Aggiornato il 18 giugno 2017 - ore 17:02

Torna alla pagina iniziale del sito

a cura di

Massimo Martini

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!